Avviare un’impresa in Russia

In modo strutturato e pianificato
 per avere successo in Russia a lungo termine

Costituzione di una S.r.l.
Ufficio di rappresentanza/filiale
Indirizzo della sede legale
Ufficio virtuale
Affittare e acquistare uffici
Temporary management
Permesso di lavoro e visto
Conto bancario russo
Reclutamento del personale

L’ingresso nel mercato russo, tramite espansione della propria attività o costituzione di una nuova impresa, offre numerose opportunità alle aziende estere. Oltre al vantaggio di un mercato non ancora saturo con consumatori ben disposti all’acquisto, il più grande paese al mondo rappresenta anche il contesto ideale per la localizzazione dell’attività produttiva in loco, grazie soprattutto al moderato costo del lavoro e alle regioni economiche emergenti.

La stabilità politica e l’ottimo potenziale di crescita rendono la Russia un mercato interessante per molte imprese di diversi settori e regioni del mondo. Per assicurarsi un’espansione di successo nel mercato russo sono fondamentali soprattutto conoscenze professionali specifiche e competenze interculturali. È difficile negare il senso di alterità ed estraneità che molte persone del mondo occidentale provano nei confronti della Russia. Nonostante la progressiva liberalizzazione del mercato e la vicinanza geografica all'Europa, sono ancora molto attuali e dibattute varie problematiche quali la mancanza di trasparenza, la corruzione e la burocrazia, che in molti aspetti si distingue significativamente da quella di altri paesi. Inoltre, le differenze culturali si manifestano sia nel comportamento dei partner commerciali, sia nel modo di lavorare e agire dei dipendenti russi.

Pertanto, prima di fare il proprio ingresso nel mercato o di avviare un business in Russia, le imprese dovranno tenere conto dei vari aspetti specifici di questa nazione, in modo da poter sfruttare appieno le varie opportunità che offre. Agire in modo negligente e sconsiderato può costare molto caro alle imprese già dopo poco tempo e comprometterne seriamente il successo.

Se un’impresa estera non dispone dell’esperienza e delle competenze necessarie o se riscontra, in alcuni ambiti, dei limiti di natura personale o professionale, sarà indispensabile rivolgersi ad un consulente esperto e affidabile che possa assistere attivamente e aiutare l’impresa con tutte le problematiche emergenti. 

Dall’esportazione all’apertura di una filiale in Russia

Le imprese estere che vorrebbero compiere i loro primi passi nel mercato russo, hanno diverse possibilità per avviare un’attività commerciale. Una cosa è certa: il primo passo per il successo è un avvio ben ponderato dell’impresa. Partendo dalla semplice esportazione con o senza il tramite di un distributore, alla joint venture con un partner russo, fino alla costituzione della propria sede o filiale in loco.

La scelta della forma giuridica giusta

Fin dall’inizio, la scelta della forma giuridica stabilisce il corso dell’attività commerciale futura. Come altrove, anche in Russia esistono varie forme che si distinguono, tra le altre cose, per le differenze di natura fiscale. Le forme giuridiche più rilevanti per le imprese straniere sono l’ufficio di rappresentanza, la filiale e la S.r.l. russa.

La scelta di una di queste tre opzioni è direttamente collegata agli obiettivi, al settore e alla strategia di commercializzazione perseguita da un’impresa in espansione.

Sede in Russia

Il primo passo fondamentale verso l’avvio di un’impresa in Russia è la scelta della sede. La sede deve essere specificata già al momento della registrazione di un’impresa, ovvero dell’accreditamento di una filiale. Anche in questo caso, a seconda del tipo di attività che si desidera avviare nel mercato russo, gli investitori stranieri possono scegliere tra diverse opzioni.

Per il primo periodo si consiglia spesso alle aziende estere di prendere in affitto temporaneamente un indirizzo della sede legale, almeno fino a quando la forma giuridica russa viene ufficialmente approvata dalle autorità, i dipendenti vengono selezionati e tutte le altre azioni necessarie ad un ingresso di successo nel mercato russo vengono attuate. L’estensione di questo indirizzo della sede legale, in maniera diretta o ponderata in un secondo momento, è rappresentata dallufficio virtuale.

La terza opzione, che spesso diventa necessaria soltanto quando tutte le barriere amministrative sono state superate e si può intraprendere l’attività operativa, consiste nell’affitto di un ufficio fisico, nel quale i dipendenti assunti possono lavorare e l’attività dell’impresa può essere svolta attivamente.

Ricerca del personale in Russia

Per poter rendere operativa la propria attività in Russia fin dall’inizio, è consigliabile occuparsi per tempo della ricerca del personale più adeguato, cominciando già prima o al più tardi durante il processo di costituzione dell’impresa. Soprattutto a livello dirigenziale, sul mercato russo è importante trovare collaboratori esperti che abbiano familiarità con la cura dei rapporti con i partner commerciali, con i clienti e con i dipendenti russi.

Per molti aspetti, il mercato del lavoro russo è estremamente privo di trasparenza. Da regione a regione e a seconda dei diversi istituti didattici, la qualità della formazione della forza lavoro russa varia significativamente ed è pertanto necessario esaminare a fondo ed accuratamente ogni singolo candidato. Inoltre, le differenze culturali possono ripercuotersi significativamente sul modo di lavorare, sull’approccio al lavoro, ma anche sulla collaborazione con colleghi stranieri e dirigenti. Ciò richiede non solo una straordinaria competenza interculturale dei dirigenti stranieri, ma solitamente anche la capacità di adattare lo stile manageriale alle peculiarità del paese.

Permesso di lavoro e visto di lavoro per la Russia

Per quanto riguarda la ricerca del personale, il paese di provenienza del candidato può essere importante: fondamentalmente esistono tre categorie di provenienza che influiscono sulla documentazione e sulle autorizzazioni necessarie per un’eventuale assunzione. È necessario distinguere tra cittadini russi, persone provenienti dall'ex Unione Sovietica (oggi Comunità di Stati Indipendenti (CSI), o Unione economica eurasiatica UEE), e tutti gli altri stranieri, provenienti ad esempio dall'Europa centrale e orientale.

Oltre al visto di lavoro, i cittadini stranieri hanno anche bisogno di un permesso di lavoro valido per poter entrare e svolgere attività commerciali in Russia. A seconda del tipo di visto e le specifiche personali del richiedente, la domanda ed il rilascio dei documenti necessari possono richiedere anche alcune settimane. Nel caso di temporanee difficoltà nella pianificazione del personale, c’è anche la possibilità di ricorrere, temporaneamente o a lungo termine, a personale esterno e di fare uso del cosiddetto temporary management.

Follow us

  • White Facebook Icon
  • White Twitter Icon
  • White LinkedIn Icon

Costituzione ed espansione di imprese, contabilità e reporting in Russia

Ausserer & Consultants è uno studio internazionale di consulenza contabile e tributaria con sede a Mosca, San Pietroburgo e Vienna. Dalla nostra costituzione nel 2012 ci siamo posti l’obiettivo di assistere le piccole e medie imprese nella gestione della contabilità locale, incluse le dichiarazioni dei redditi, le rendicontazioni, la costituzione e l’espansione di imprese in Russia. Inoltre, offriamo servizi di consulenza su questioni individuali riguardanti l’attività commerciale in Russia e assistiamo i nostri clienti in qualsiasi momento.